Chi siamo

Nel 1968 alcuni lungimiranti olivicoltori Trevani decidono di superare la non più redditizia produzione familiare e di unirsi in una società. Si costituisce così una Cooperativa che raggiunse ben presto il numero di 59 olivicoltori. Sin dall’inizio viene fatta la scelta della qualità con un disciplinare interno molto rigido che ancora oggi regolamenta la nostra produzione: le olive, tutte provenienti dal territorio di Trevi, devono essere consegnate immediatamente per essere molite entro le 12 ore, e devono essere assolutamente sane e a maturazione iniziale.

L’estrazione sin dall’inizio avviene a freddo, preservando ed esaltando tutte le caratteristiche dell’olio, soprattutto gli aromi ed i sapori: oliva fresca, carciofo ed asparago che ritroviamo nella bottiglia fino alla tavola.

Grazie a tali accorgimenti si comincia a produrre un olio extra vergine di oliva di notevole pregio e qualità dai sapori fruttati ed intensi apprezzati in tutta la regione e oltre. Da qui l’Olio di Trevi viene per la prima volta imbottigliato, abbandonando per gran parte la classica vendita in forma sfusa, e con la creazione della prima etichetta, prende il via, con notevole anticipo sui tempi, una vera e propria politica di marchio; questa etichetta è ancora oggi utilizzata sul marchio di Olio Famiglia.

Nel 1985 i soci della Cooperativa, in evoluzione con i tempi, fondano la Società Agricola Trevi Il Frantoio Srl, la quale si impone sul mercato vendendo l’olio prodotto tramite spedizioni a domicilio direttamente ed esclusivamente alle famiglie.

Nello stesso anno la Società Agricola Trevi Il Frantoio da’ vita ad una nuova selezione dell’olio prodotto, Olio Elite, ottenuto selezionando e separando molitura per molitura le qualità di olio con caratteristiche più dolci e delicate rispetto alle classiche peculiarità intense e fruttate tipiche della produzione principale. Tutto questo è stato possibile grazie all’enorme esperienza accumulata nella difficile arte dell’assaggio e selezione dell’olio.

Nel 1994 la Società Agricola Trevi “Il Frantoio” è il primo frantoio al mondo a ricevere la Certificazione di Qualità UNI EN ISO 9002, rinnovata ed adeguata fino all’attuale UNI EN ISO 9001:2000.

Nel 1998 si inaugura il nuovo frantoio nella nuova sede sociale in Località Torre Matigge a Trevi.

La stagione olearia 1998-1999, testimonia la nascita di una nuova selezione di olio della Società Agricola Trevi, con il marchio Olio Trevi, la prima in Umbria a ricevere il Certificato di Conformità della D.O.P. UMBRIA COLLI ASSISI - SPOLETO (Denominazione di Origine Protetta): si introduce sul mercato un olio che ha come punto di forza una certificazione di origine e qualità rilasciata dalla autorità pubblica preposta.

La D.O.P. come certificazione di prodotto è la scommessa del futuro per la Società Agricola Trevi “Il Frantoio” che da sempre persegue l’obiettivo della massima qualità della propria produzione e della massima soddisfazione del Cliente.

Nella stagione 2006/2007 la Società Agricola Trevi Il Frantoio ottiene per la selezione D.O.P. la certificazione della tracciabilità di prodotto UNI 10939:01 certificato da CSQA, in collaborazione con UNAPROL. La certificazione riguarda il processo che segue il prodotto dal principio alla conclusione del suo percorso lungo la filiera produttiva, rendendo possibile documentare la storia del prodotto ed individuare le relative responsabilità in ciascuna fase della produzione.

Il 30 ottobre 2009 si inaugura il primo impianto fotovoltaico in Umbria, il più grande in Italia di un frantoio per la produzione di olio extra vergine di oliva: 90 kw da pannelli al silicio policristallino, in grado di provvedere totalmente all’intero fabbisogno elettrico del ciclo di produzione.
Un atto di responsabilità nei confronti dell’ambiente, affinché i colori dell'olio extravergine di oliva si tingano sempre più delle tonalità della natura!

Nel 2011 si rinnova completamente il frantoio. I nuovi macchinari prevedono tutta una serie di accorgimenti per avere migliori risultati qualitativi: frangitore lento, gramole a chiusura stagna. Il nuovo frantoio, a ciclo continuo a due fasi a freddo, è monitorato a distanza per cui, tramite una connettività ADSL e UMTS, dal centro assistenza vengono controllate continuamente le temperature di lavorazione della pasta, dell’acqua e dell’olio prodotto per assicurare l’estrazione a freddo, i tempi di gramolatura, e le eventuali anomalie di funzionamento. In questo modo i tecnici possono dare tempestiva comunicazione direttamente al frantoiano o all’officina di zona, risolvendo così l’eventuale problema in pochissimo tempo. Il controllo e monitoraggio di tutte queste funzioni ha lo scopo di migliorare le proprietà organolettiche e nutrizionali dell’olio di oliva soprattutto riferite agli aspetti salutistici. Per avere uno sviluppo qualitativo dell’olio extra vergine di oliva in termini salutistici è infatti necessario l’ottimizzazione di tutti i fattori che concorrono alla produzione.